Header Image

La tosse è un sintomo del raffreddore. Qui potrà imparare a distinguere i tipi di tosse e a usare i prodotti adeguati.

Tosse

La tosse viene spesso interpretata come malattia, mentre invece e una funzione di pulizia del corpo, in particolare dei polmoni. L’uomo tossisce per espellere corpi estranei dalle vie aeree. Durante l’atto stesso sulle vie respiratorie agiscono enormi forze. La velocità dell’aria durante un colpo di tosse può raggiungere puntualmente i 300 km/h.

La tosse grassa

Batteri, virus ma anche piccole particelle di polvere (per esempio quando si fuma) penetrano nelle vie aeree attaccando le cellule della mucosa. Il corpo risponde mettendo in atto un’infiammazione; la produzione di muco inoltre aumenta in modo da ostacolare la penetrazione dei germi in profondità, verso gli aveoli. L’aumentata produzione di muco comporta lo svantaggio che le ciglia della mucosa bronchiale risultino fortemente limitate nella loro mobilità. Le ciglia finissime, che normalmente trasportano il muco nelle vie respiratorie perdono perciò la loro capacita di trasportare corpi estranei fuori dai bronchi e polmoni. Di conseguenza si accumula sempre più muco nelle vie aeree rendendo la respirazione vieppiù difficoltosa. Il muco accumulato - comprendente i germi e la polvere - stimola i recettori (una sorta di sensori) presenti nelle mucose delle vie aeree in modo talmente forte che si scatena involontariamente un colpo di tosse.

Tosse secca o produttiva

All’inizio di un raffreddore la maggior parte delle persone presenta una tosse secca, ossia non avviene nessun’espulsione di muco. In questo caso si parla di tosse secca irritativa. Già dopo uno o tre giorni il corpo mette in attività le sue difese, fra l‘altro aumentando la produzione di muco, che serve a invischiare e neutralizzare tutti i corpi estranei nelle vie respiratorie. In questo stadio si soffre di una tosse non produttiva. Il corpo cerca di liberarsi dell’eccedenza di muco con la tosse, ma il muco e ancora troppo denso. Con il tempo, dopo alcuni giorni il muco perde la sua densità e può essere espulso. Quindi, da qui la tosse inizialmente non produttiva si trasforma in produttiva. La tosse cosiddetta produttiva è quindi sempre associata all’espulsione di quantità significative di muco. In caso di tosse secca è possibile usare die medicamenti che calmano la tosse mentre quando la tosse diventa produttiva, è sicuramente utile associare alla terapia anche die medicamenti mucolitici.